Gender

Vi capita mai di imbattervi in un’idea simile? O peggio ancora in qualcosa che si somiglia davvero tantissimo? E voi a scervellarvi per cercare di capire come stanno le cose, dove stanno i confini. Chi è cosa. Tempo fa mi imbattei nel lavoro di JJ Levine sui generi. E’ il tema principale di quasi tutti i suoi lavori, analizza e scandaglia le relazioni, i luoghi comuni, le identità e le loro esternazioni. Nel progetto Switch l’artista canadese chiede di posare a coppie di suoi amici, invitandoli a scambiarsi i ruoli e immortalando il risultato.

 

 

Personalmente ho avuto serie difficoltà a dire con certezza chi è uomo/uomo e chi è donna/donna, e forse anche le coppie fotografate si sono divertite a mettere a soqquadro  le condizioni di ruolo e di forza in gioco tra di loro. Tutte le volte che guardo queste foto mi stordiscono. Ecco la bio di JJ Levine:

JJ Levine is a Montreal-based genderqueer artist who works in intimate portraiture. Levine received a BFA in Photography and Interdisciplinary Studies in Sexuality from Concordia University. In addition to pursuing a career as an artist, Levine gives haircuts in a bowtie workshop in Montreal’s gay village and all over the world.  Levine’s photography explores issues surrounding gender, sexuality, self-identity, and queer space.

Invece oggi saltellando allegramente nel grande mare ho trovato un altro lavoro, sempre su questo tema e praticamente uguale. Si tratta di un serie fotografica di Hana Pesut, anche lei canadese e anche lei giovanissima come JJ Levine.
L’idea è praticamente la stessa, scambiarsi i vestiti e scambiarsi i ruoli e anche il titolo del progetto,Switcheroo, è praticamente uguale.

L’effetto e l’intensità sono totalmente diversi.

Hana is a self-taught photographer raised in a small town in the mountains and currently living in Vancouver, Canada. Her main focus in photography is the “little moments” that people sometimes miss and later wish they had captured. She hopes to inspire others to take more photos in their day to day life.

Chissà se c’è una terza fotografa canadese che fa posare coppie di amici e poi gli fa scambiare i vestiti, chissà poi perchè quest’idea così precisa…avranno avuto lo stesso docente? E’ un’idea banale quella che hanno avuto entrambe? O siamo davvero mentalmente limitati?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...